D-Flight: Tutti i divieti per le Open Category in Italia

Come ben sappiamo tutte le attività di volo con droni in Europa sono attualmente regolamentate dall’EASA (Agenzia europea per la sicurezza aerea). Ogni stato aderente all’EASA (tra cui l’Italia) ha la responsabilità di far attuare mediante norme e leggi nazionali, le direttive imposte dall’ente europeo. In Italia è l’ENAC (Ente nazionale aviazione civile) a regolamentare […]

“Gestione comunicazioni aeronautiche” per gli attestati Specific

Il pilota che utilizza UAS in operazioni nella categoria Specific deve soddisfare i requisiti di competenza stabiliti nell’autorizzazione operativa rilasciata dall’ENAC o nello scenario standard e dimostrando, tra le altre cose, la capacità di saper gestire le comunicazioni aeronautiche.  Tale competenza può essere acquisita attraverso la partecipazione ad un corso di fonia aeronautica tenuto presso organizzazioni […]

crm

Cosa è il CRM necessario per gli attestati Specific?

Il CRM, (Crew Resource Management) è un approccio multidisciplinare che riguarda le capacità cognitive e interpersonali. Sappiamo che in campo aeronautico, i fattori umani sono una delle cause più significative di incidenti ed inconvenienti . La gestione delle risorse dell’equipaggio (CRM) viene descritta da EASA come l’approccio per l’utilizzo efficace di tutte le risorse disponibili (risorse umane, hardware e software, […]

drone

Droni: faccciamo chiarezza sugli attestati di pilota UAS

Come già ampiamente discusso, per la guida di un drone superiore ai 249g e/o per superare determinate limitazioni, le norme nazionali ed europee regolamentate dall’EASA (European Union Aviation Safety Agency) obbligano all’ottenimento di appositi attestati di pilota UAS. Innanzitutto è bene chiarire che non esiste più una distinzione tra utilizzo hobbistico e utilizzo professionale, cosa […]