Volare in categoria Specific: come ottenere l’abilitazione

Con le norme sempre più stringenti imposte da ENAC e successivamente superate da quelle europee dettate da EASA, volare con il proprio drone, sia esso al di sotto dei 250 grammi che superiore, diventa sempre più difficile.

Osservando le mappe su D-Flight, notiamo che di giorno in giorno le aree interdette al volo, parziali e totali, sono sempre più estese.

Come già ampiamente discusso nel nostro articolo Pilotare droni nella categoria Specific, possiamo certificarci in modo tale da poter volare con maggior libertà. Uno degli enormi vantaggi del volo in categoria Specific è rappresentato dalla possibilità di optare per gli scenari standard che ci aprono le porte al volo cittadino in tutte quelle aree “colorate” in cui la categoria Open viene interdetta, ad eccezione degli Spazi Aerei P/D/R in cui il divieto di volo è esteso anche alle categorie Specific e Certified.

Quali vantaggi abbiamo nel volare in categoria Specific con gli scenari standard?

Ottenendo le necessarie attestazioni (A1+A3, A2 ed esame pratico) possiamo, grazie alla Dichiarazione Operatore Scenari Standard (ST-01/ST-02), ottenere un’autorizzazione al volo nelle cosiddette aree celesti, gialle, arancioni e rosse purchè la valutazione dei rischi ci permetta di volare in sicurezza secondo quanto definito dagli stessi scenari standard (STS).

Quanto costa volare in categoria Specific rispetto alla Open?

Come indicato da ENAC, al fine di poter volare in categoria Specific, è necessario presentare apposita domanda/dichiarazione di conformità direttamente sul sito D-Flight. Per far questo, avremo bisogno di un account D-Flight di tipo PRO, il cui costo annuale è di 94 € annui rispetto ai 6 € annui per chi vola in categoria Open.

Al costo della registrazione su D-Flight dovremo poi aggiungere un eventuale aumento della polizza assicurativa obbligatoria ed i costi da sostenere per il raggiungimento dei requisiti previsti di cui parleremo nel paragrafo successivo.

Come ottenere i requisiti per la categoria Specific

Qui di seguito i requisiti definiti da ENAC nella sua nota informativa NI-2021-013  al fine di ottenere l’abilitazione al volo Specific:

  • possesso delle competenze previste da UAS.OPEN 030 e attestato OPEN A2;
  • attestazione di frequenza di un corso CRM;
  • dimostrazione di saper gestire le comunicazioni aeronautiche;
  • addestramento pratico obbligatorio (per scenari STS)
  • eventuale addestramento pratico aggiuntivo (per l’autorizzazione operativa rilasciata)

Vediamo nel dettaglio come ottenere i requisiti richiesti:

CRM

Le competenze richieste sono ritenute acquisibili tramite :

  • corsi CRM effettuati presso le ATO, certificate ai sensi del Reg EU 2011/1178;
  • corsi CRM erogati dalle Scuole di volo di Enti di Stato;
  • i corsi erogati da una Entità Riconosciuta dall’ENAC.

Approfondimenti: Cosa è il CRM necessario per gli attestati Specific?

Gestione delle comunicazioni aeronautiche

La capacità di gestire le comunicazioni aeronautiche può essere acquisita attraverso:

  • il possesso di una licenza aeronautica, in corso di validità rilasciata ai sensi del reg EU 2011/1178 e ss.mm.ii;
  • Il possesso di una licenza aeronautica, in corso di validità, rilasciata da un Autorità Aeronautica nazionale non EASA;
  • Il possesso di un attestato di idoneità di condotta di apparecchi VDS, in corso di validità, con abilitazione alla radiotelefonia aeronautica, rilasciato dall’Aeroclub D’Italia;
  • la partecipazione ad un corso di fonia aeronautica tenuti presso organizzazioni certificate/ istituti/società di formazione nel campo aeronautico.
  • il possesso di un brevetto, in corso di validità, di Pilota Militare, di un Brevetto Militare di Pilota d’aeroplano/elicottero o di un brevetto rilasciato dal Ministero dell’Interno .
  • l possesso di un brevetto , in corso di validità, di Pilota Militare rilasciato da una nazione estera;
  • Il possesso di una licenza, , in corso di validità, di Controllore del Traffico Aereo;

Il livello di capacità di gestione delle comunicazioni e la lingua utilizzata, devono essere adeguati allo scenario delle operazioni UAS.

Approfondimenti: “Gestione comunicazioni aeronautiche” per gli attestati Specific.

Addestramento pratico obbligatorio (per operare su scenari standard)

Il pilota che utilizza UAS in operazioni nella categoria specifica in scenari standard è in possesso di un attestato di “accreditamento di completamento dell’addestramento pratico per scenari STS”.

L’addestramento pratico e il rilascio dell’”accreditamento” sono effettuati da un’Entità Riconosciuta dall’ENAC.

Il Programma di addestramento su scenari VLOS deve essere incluso in un syllabus addestrativo e deve essere conforme a quanto richiesto da “ATTACHMENT A: REMOTE PILOT THEORETICAL KNOWLEDGE AND PRACTICAL SKILL EXAMINATION FOR STS 01 – table 1 (subject and areas to be covered for practical skill training and assessment)”.

Il Programma di addestramento su scenari BVLOS deve contenere quanto previsto per gli scenari VLOS, con l’aggiunta di quanto specificato in “ATTACHMENT A: REMOTE PILOT THEORETICAL KNOWLEDGE AND PRACTICAL SKILL EXAMINATION FOR STS 02 – table 1 (additional subject and areas to be covered for practical skill training and assessment for STS-02)”.

Addestramento pratico aggiuntivo (solo per operazioni Autorizzate dall’ENAC)

Il Pilota che utilizza UAS sotto autorizzazione operativa rilasciata dall’ENAC deve sostenere un addestramento specifico aggiuntivo a cura dell’operatore.

Può essere effettuato con il supporto di una Entità Riconosciuta (RE) a condizione che la stessa:

  • sia autorizzata a fornire addestramento STS sulla stessa modalità di volo prevista per lo scenario operativo (es: STS-01 per scenari VLOS);
  • abbia sviluppato un iter addestrativo dedicato, basato sul SORA delle operazioni;

Il pilota può ricevere un addestramento specifico presso una RE anche su scenari coperti da PDRA, purché la RE abbia prodotto adeguati sillabi addestrativi e i PDRA siano riportati nella sua specifica di riconoscimento rilasciata dall’ENAC.

Gli operatori interessati ad abilitarsi nella categoria Specific possono pertanto seguire corsi completi offerti dagli enti e scuole certificate. Qui sotto un esempio:

ITALDRONEACADEMY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.