Come monitorare la vostra reputazione su Google

ricerca google

In questo articolo vedremo come utilizzare una funzione importantissima offerta da BigG e che ci permetterà di monitorare costantemente la nostra presenza e reputazione online.

Grazie all’uso di Google Alert saremo in grado di inserire delle query di ricerca specifiche affinchè, in maniera del tutto automatica, possa avvisarvi via email su eventuali nuovi contenuti rispondenti alle nostre query.

google alert
Schermata principale di Google Alert

Quali sono le query fondamentali da inserire in monitoria

Innanzitutto una query fondamentale sarà costituita dal vostro nome e cognome, seguito dalle seguenti informazioni:

  • E-mail
  • Codice fiscale
  • Numeri di telefono
  • Indirizzo

NOTE: Per l’inserimento di nome e cognome, o qualsiasi stringa di testo per cui l’ordine delle parole nella frase avesse una certa rilevanza, è bene inserire tali stringhe tra virgolette (es: “Mario Rossi”).

Inseriamo, quindi, una per volta tutte le nostre query di ricerca nell’apposita casella di testo etichettata “Crea un pulsante di avviso..”.

Cliccando sulla rotella in alto a destra nella sezione “I miei avvisi” possiamo configurare il modo in cui Google ci manderà gli avvisi. In particolare è possibile impostare una determinata ora del giorno e la frequenza con cui verrà effettuata la monitoria.

Bene! abbiamo concluso la nostra configurazione e d’ora in poi non dovremmo più vivere con la paura che qualche nostro dato importante possa essere divulgato sulla rete a nostra insaputa.

I tuoi alert hanno individuato dei dati sensibili? Scopri come richiedere la rimozione leggendo il nostro articolo: Come rimuovere i dati sensibili da Google.

Ti è piaciuto questo articolo? Scrivici nei commenti e facci sapere la tua opinione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.