CMS: sono davvero la scelta ideale?

Di fronte alle quotidiane necessità  di trovare una soluzione rapida e di facile implementazione molti web designer si affidano ormai sempre più a soluzioni basate su CMS per la realizzazione di siti web per i propri clienti.

Cosa sono i CMS?

Acronimo inglese di “Content Management System”, ovvero sistema di gestione dei contenuti. Per farla breve un CMS altro non è che un agglomerato di script e funzioni che permettono una volta definita l’estetica del sito di preoccuparsi solo dell’inserimento dei contenuti.
Cosa spinge sempre più web designer ad avvalersi dei CMS?
Niente più problemi di formattazione del testo, niente più problemi di posizionamento degli articoli all’interno delle pagine, nessuna preoccupazione per quanto riguarda la messa in sicurezza del codice (ne siamo davvero sicuri?)!
Queste sono solo alcune delle motivazioni che spingono l’utenza professionale e non all’adozione di soluzioni già  pronte, tuttavia molto spesso la vera motivazione intrinseca è la scarsa o talvolta inesistente competenza tecnica degli operatori del settore, che in mancanza di CMS non saprebbero nemmeno da che parte incominciare con la programmazione di una pagina web.


A prima vista i CMS sembrerebbero pertanto la soluzione definitiva allo sviluppo web, per neofiti, finti e veri esperti; ma è davvero così?

La risposta a questa domanda in senso assoluto è NO, esistono senza dubbio situazioni in cui optare per un CMS sia la scelta più giusta ed intelligente, ma anche molte altre in cui si dovrebbe optare per soluzioni ad-hoc realizzate da “veri” sviluppatori.

CMS vs Sviluppo ad-hoc: alcuni pro e contro

Qui di seguito uno schema riassuntivo degli aspetti da valutare nella scelta di soluzioni di un tipo piuttosto che dell’altro:

AspettoCMSSoluzioni Ad-hoc
Performancetrattandosi di soluzioni “universali” i CMS includono al loro interno migliaia di funzionalità che rendono l’ottimizzazione in termini di performance e requisiti del server ospitante decisamente non ottimizzati.Codice snello e ridotto all’essenziale fanno si che nessun CMS possa eguagliare le performance di soluzioni ad-hoc.
Sicurezzatrattandosi di codice open source, bug ed eventuali vulnerabilità sono di pubblico dominio, rendendo così la soluzione decisamente più rischiosa se non opportunamente aggiornata con le ultime patch di sicurezzail codice sorgente non è pubblicamente conosciuto. ciò rende decisamente più complicato per i malintenzionati individuare quali siano le eventuali falle di sicurezza
Personalizzabilitàsebbene i moderni CMS siano particolarmente flessibili, la personalizzazione non sarà mai del tutto “libera”.soluzioni sviluppate sulle esigenze del cliente e pertanto totalmente personalizzabili.
Costi inizialiNettamente inferiori rispetto a soluzioni ad-hoc.I costi di sviluppo per soluzioni “da zero” sono indubbiamente più alti, incremento dovuto al maggior numero di ore lavoro necessarie alla sua realizzazione.
Costi di mantenimentoquasi sempre superiori alle soluzioni ad-hoc a causa della minor flessibilità e delle maggiori risorse hardware richieste.i costi sono nettamente ridotti rispetto ai CMS in quanto l’hardware richiesto a parità di esigenze del cliente risultano talvolta essere riducibili di un buon 50%.
Ottimizzazione SEOi moderni CMS integrano al loro interno soluzioni indubbiamente ottimizzate per la SEO, rendendo pertanto le operazioni degli esperti in materia meno dispendiose in termini di tempo e denaro.l’implementazione di meccanismi per l’ottimizzazione SEO può richiedere inizialmente un dispendio di tempo e denaro senz’altro superiore per eguagliare i risultati raggiungibili con l’impiego di CMS.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.