Google Maps: integrazione BlaBlaCar e tante altre novità


Nel mese di Agosto mentre i ritmi globali del settore tecnologico rallentano l’americana BigG non smette di sorprenderci e rende note alcune delle novità degne di nota della sua applicazione di navigazione cartografica Google Maps.

 

Tra le novità più rilevanti vi è senz’altro la conferma dell’avvenuto accordo con BlaBlaCar, noto servizio di car pooling (condivisione di auto fra privati), che potrà essere consultato anche attraverso le Mappe di Google, sarà possibile quindi visualizzare su Maps un’icona lungo la tratta preferita cosi come già avviene per le stazioni ferroviarie o fermate metropolitane.
Il servizio BlaBlaCar, nato come App, attira sempre più clienti in tutto il mondo, grazie alla sua convenienza, attualmente gli utenti di BlaBlaCar in Italia hanno raggiunto i 3 milioni.

 

Il 22 agosto Blablacar, ha firmato, l'accordo di collaborazione globale con Google per comparire nella categoria di trasporti pubblici proposti dal servizio di navigazione di BigG.

 

Dall’integrazione del servizio gli utenti trarranno notevoli vantaggi, potendo cosi scegliere di condividere e ridurre le spese per il tragitto condiviso.

Per esempio: per coprire il tragitto Torino-Milano con Blablacar ci vogliono 2 ore, ma l'offerta è economicamente molto vantaggiosa (7.50 euro). Imbattibile rispetto al prezzo del treno o autobus.

Google riceverà commissioni sul costo dei servizi BlaBlaCar senza che questo faccia aumentare il prezzo delle tariffe per gli utilizzatori. L'accordo Blablacar-Google riguarda Francia, Belgio, Italia, Spagna, Polonia e Ucraina. Prossimamente saranno inclusi i paesi: Germania, Brasile e Russia, per raggiungere a regime tutti i 22 paesi dove Blablacar è già attivo.

 

Le novità non finiscono qui, infatti dalla versione 9.60 Google introduce la modalità Picture-in-Picture (PiP), la nuova funzionalità disponibile per i dispositivi Android Oreo o scaricabile esternamente (Link) per chi possiede una versione Android precedente che consente di riprodurre la schermata di navigazione in una finestra mobile sullo schermo.
A differenza della precedente versione, la nuova feature sembra aver risolto tutti i problemi di rendering riscontrati nella beta, mostrando senza problemi:

 

Una piccola porzione di mappa

Un indicatore di rotta

Il nome della strada in cui si trova

Il nome della strada che si sta per imboccare