Google Maps: integrazione BlaBlaCar e tante altre novità


Nel mese di Agosto mentre i ritmi globali del settore tecnologico rallentano l’americana BigG non smette di sorprenderci e rende note alcune delle novità degne di nota della sua applicazione di navigazione cartografica Google Maps.

 

Tra le novità più rilevanti vi è senz’altro la conferma dell’avvenuto accordo con BlaBlaCar, noto servizio di car pooling (condivisione di auto fra privati), che potrà essere consultato anche attraverso le Mappe di Google, sarà possibile quindi visualizzare su Maps un’icona lungo la tratta preferita cosi come già avviene per le stazioni ferroviarie o fermate metropolitane.
Il servizio BlaBlaCar, nato come App, attira sempre più clienti in tutto il mondo, grazie alla sua convenienza, attualmente gli utenti di BlaBlaCar in Italia hanno raggiunto i 3 milioni.

 

Il 22 agosto Blablacar, ha firmato, l'accordo di collaborazione globale con Google per comparire nella categoria di trasporti pubblici proposti dal servizio di navigazione di BigG.

 

Dall’integrazione del servizio gli utenti trarranno notevoli vantaggi, potendo cosi scegliere di condividere e ridurre le spese per il tragitto condiviso.

Per esempio: per coprire il tragitto Torino-Milano con Blablacar ci vogliono 2 ore, ma l'offerta è economicamente molto vantaggiosa (7.50 euro). Imbattibile rispetto al prezzo del treno o autobus.

Google riceverà commissioni sul costo dei servizi BlaBlaCar senza che questo faccia aumentare il prezzo delle tariffe per gli utilizzatori. L'accordo Blablacar-Google riguarda Francia, Belgio, Italia, Spagna, Polonia e Ucraina. Prossimamente saranno inclusi i paesi: Germania, Brasile e Russia, per raggiungere a regime tutti i 22 paesi dove Blablacar è già attivo.

 

Le novità non finiscono qui, infatti dalla versione 9.60 Google introduce la modalità Picture-in-Picture (PiP), la nuova funzionalità disponibile per i dispositivi Android Oreo o scaricabile esternamente (Link) per chi possiede una versione Android precedente che consente di riprodurre la schermata di navigazione in una finestra mobile sullo schermo.
A differenza della precedente versione, la nuova feature sembra aver risolto tutti i problemi di rendering riscontrati nella beta, mostrando senza problemi:

 

Una piccola porzione di mappa

Un indicatore di rotta

Il nome della strada in cui si trova

Il nome della strada che si sta per imboccare

Una stima delle tempistiche per raggiungere la destinazione

 

Con il nuovo aggiornamento della piattaforma, gli utenti avranno inoltre la possibilità di migliorare ancor di più l’esperienza delle recensioni. Google infatti darà la possibilità di caricare su “Local Guides” piccoli video di presentazione al fine di descrivere in maniera breve e concisa un ristorante, un museo, un luogo pubblico e molto altro ancora, tutte informazioni perfettamente integratie su Maps.

Local Guides, per chi non lo sapesse, è l’app di Google che permette di recensire e caricare foto ed altre informazioni su luoghi di pubblico interesse ormai da diverso tempo, tuttavia la novità è che da oggi sarà possibile caricare video direttamente tramite l’app Google Maps.

Unica limitazione è la durata dei video che se caricati da Maps hanno un limite massimo di durata fissato in 10 secondi rispetto al limite di 30 secondi per chi carica il video direttamente da Local Guides.


Read also..

Comments

Paolo is a proactive and tireless worker who actually makes a great addition to any team, providing dedication and goal-orientation.
Alberto De Luca
OSS Engineer, Arqiva
Paolo is a great professional with a extensive and incredible culture, not only in his field, with an extraordinary points of view and overall knowledge.
Federico Giusti
Operations Engineer, Eutelsat